Corona Virus Emergenza


Considerati i casi di Coronavirus registrati in Veneto, si è rafforzata l’attenzione alla raccolta sangue anche nella nostra regione.

Seguono alcune indicazioni da seguire, in accordo con il Centro Nazionale Sangue, nell'ottica della tutela della salute dei donatori e dei malati;

si ribadisce, inoltre, che allo stato attuale non sono state documentate nel mondo trasmissioni del virus mediante trasfusioni di emocomponenti.

Si ricorda pertanto ai donatori:

  • di prestare attenzione a sintomi anche lievi di sindrome da raffreddamento, causa di esclusione temporanea per due settimane dall'avvenuta guarigione;
  • di comunicare tempestivamente al centro di riferimento sintomi simil influenzali anche a distanza di 28 giorni dalla donazione;
  • che, se abitanti nei paesi interessati dalle ordinanze, NON devono recarsi a donare in punti di raccolta di altri paesi e che devono seguire le istruzioni impartite dalla autorità sanitaria;
  • in genere, di lavarsi le mani; di evitare il contatto con quanti soffrano di infezioni respiratorie;
  • di non toccare occhi, naso e bocca con le mani; di coprire naso e bocca in caso di starnuto;
  • di non prendere antinfiammatori e antibiotici se non previa prescrizione; di pulire e disinfettare le superfici; di usare la mascherina solo se sospetti di essere malati.

Si segnala, inoltre, il numero telefonico 1500 in caso di insorgenza di febbre e tosse e di ritorno dalla Cina da meno di 15 giorni.

In sintesi, vige il principio di massima precauzione. Ribadendo la natura precauzionale di tali disposizioni, sarà nostra cura aggiornare le presenti indicazioni in relazione all'acquisizione di ulteriori

informazioni circa l'agente patogeno in questione e all'evoluzione della situazione epidemiologica internazionale